IL GIARDINO

Di fronte all’ingresso della casa un cancello in ferro battuto incorniciato da rose, glicini, salvie e gelsomini introduce al giardino che si estende per circa trecento metri quadri. All’ombra profumata di antichi alberi di agrumi (per lo più limoni Costa d’Amalfi) nella bella stagione sarà servita una fresca colazione su un patio sopraelevato e lastricato con cotto fatto a mano da cui è possibile ammirare tutto il giardino.
Al centro sorge un piccolo stagno con pesci rossi e ninfee, fiori di loto, giacinti d’acqua, iris e numerose altre specie di piante acquatiche galleggianti ed ossigenanti. Intorno ad esso si sviluppa un percorso segnato da piccoli vialetti delimitati da aiuole in tufo grigio locale che ospitano una collezione di rose antiche ed iris barbate associate ad erbacee perenni secondo la più pura tradizione anglosassone. E questo giardino vuole essere proprio a metà tra la lezione del giardino inglese e il prototipo mediterraneo con agrumi, piante della macchia e allo stesso tempo essenze tropicali ed orientali che con i loro profumi speziati e le loro foglie larghe ci permettono di viaggiare con la fantasia in luoghi lontani e ricchi di fascino.